Login

Registrati

 

 



Relazione conclusiva fase formativa Progetto StrikeUp - Bowling inclusivo

 

123.png

 

Si  è svolta il 25 settembre u.s. presso il centro “Bowling Le Alte”  di Vicenza  la fase finale della prima parte del Progetto Strike Up – Bowling inclusivo  che ha riguardato la fase formativa dei partecipanti.

Presenti  per la F.I.S.B. :  Martino Pota  Direttore del Corso,  Paolo Gentilini  Responsabile settore scolastico e relatore ,  Nino Candellero  Delegato regionale e Mirco Mirri responsabile regionale Settore Atleti con Disabilità.                                                                                                                                                                   Presente la Dott.ssa  Claudia Treviso responsabile del progetto e Direttore provinciale Special Olympics di Vicenza,    la Dott.ssa Sira Miola – Coordinatrice provinciale insegnanti educazione fisica (UST- Ufficio Scolastico Territoriale), il Dott. Giuseppe Falco Responsabile del C.O.N.I. Point di Vicenza e il Sig. Andrea Barnabò gestore del centro bowling “Le Alte” 

Alla giornata formativa erano presenti  9 scuole di I e II grado e 4 cooperative del territorio rappresentati da insegnanti di educazione fisica, insegnanti di sostegno, operatori socio sanitari, educatori professionali e volontari per un totale di 34 partecipanti.

Nella sua introduzione alla giornata la Dott.ssa Claudia Treviso ha messo in particolare risalto il valore sociale delle attività sportive e l’aiuto che queste danno alle persone con Disabilità per l’inclusione sociale.     Il bowling è un’ulteriore opportunità  che ricevono e ha ringraziato calorosamente il centro bowling “Le Alte”  e la F.I.S.B.  per la collaborazione ricevuta anche grazie al protocollo d’intesa in essere con Special Olympics  Italia.

La F.I.S.B.  aveva fornito tramite mail, il materiale informativo per la preparazione al Corso costituito da due fascicoli che illustravano la parte teorica e la parte pratica del bowling  e un terzo fascicolo con le regole di gioco.       La mia introduzione  si è incentrata sulle finalità del corso e l’impegno della F.I.S.B.  per  la diffusione della pratica sportiva  del bowling fra gli studenti ,  le persone con Disabilità e  le persone svantaggiate;  ho ringraziato i Delegati regionali del Veneto presenti perché senza il fattivo aiuto delle realtà locali  non si è in grado di incentivare e incrementare la conoscenza e la pratica dello Sport del Bowling.    Un grazie particolare al centro bowling “Le Alte” che ha dato la massima disponibilità alla realizzazione del progetto.   

Ha preso poi la parola il Sig. Paolo Gentilini che ha illustrato i due fascicoli formativi  suscitando viva attenzione nei partecipanti che hanno posto domande su domande alle quali Paolo ha risposto con la sua solita grande professionalità.   Al termine della sessione teorica si è passati alla parte pratica sulle piste dove tutti hanno constatato le reali problematiche del nostro Sport: dalla scelta della boccia, al coordinamento dei movimenti, al giusto lancio  etc. etc……     Come da progetto i partecipanti inizieranno degli allenamenti con studenti e persone con Disabilità per un evento finale che si terrà il 4 dicembre p.v.  Come F.I.S.B. abbiamo ricevuto la richiesta di ripetere il corso in altre tre province venete sempre in collaborazione con le direzioni provinciali di Special Olympics.

Martino Pota

1.JPG
2.JPG
3.JPG
4.JPG

By MR Design